Le abitudini alimentari e lavorative, l’attività fisica più o meno presente e la postura che adottiamo ogni giorno, sono fattori che influiscono pesantemente sulla nostra salute. Spesso e volentieri mangiamo molto e male, muovendoci poco. Il nostro fisico risente della sedentarietà a cui ci si lascia spesso andare.
Servirebbe un’attività che permettesse alle persone di muoversi, allenando il proprio corpo in modo omogeneo, senza però sovraccaricarle troppo, scoraggiandole o debilitandole ancora di più.
La forza del Nordic Walking è proprio questa!
Questa disciplina, infatti, può essere proposta come soluzione per tutti quelli che cercano un’attività sportiva efficace sul fisico, che li alleni in modo completo su tutto il corpo e che non costituisca un peso psicologico e motorio come un allenamento di bodybuilding.
La cosa straordinaria del Nordic Walking, però, non è tanto la crescita muscolare ma i benefici a livello di salute che derivano da esso. Sempre più persone, infatti, rimangono affascinate da questa pratica proprio per i benefici che ne risultano.

Non solo per dimagrire

La prima domanda che sorge spontanea a chi si interfaccia (per curiosità o necessità) allo sport, in particolare al Nordic Walking, è “Ma fa dimagrire?
Spesso e volentieri, l’aumento di peso può essere sia sintomo di qualche cattiva abitudine assunta sia causa di disagi psicologici e fisici per la persona che lo riscontri. Per questo, il voler raggiungere una forma fisica adeguata è uno dei principali fattori che ci spinge a iniziare a fare movimento.
Tuttavia, uno sport qualunque, unito a un’alimentazione sana, porta inevitabilmente al miglioramento della condizione fisica (salvo problemi di altra natura).
Nel caso del Nordic Walking, il tipo di movimento svolto non permette solo di bruciare massa grassa ma, facendo muovere il 90% dei muscoli del corpo, va ad aumentare la massa muscolare. In poche parole, la bilancia rimane quasi invariata ma il vostro corpo sarà più tonico e muscoloso. Questa disciplina, se fatta con regolarità, può dare moltissimi risultati ben visibili sul fisico di chi la pratica.

Nordic Walking: dai problemi muscolari al diabete

Negli ultimi anni, questo sport sta prendendo piede sempre di più tra le persone, trovando continuamente nuovi appassionati che si cimentano in questa disciplina.
Sempre più studiosi si stanno interessando a quali benefici siano portati dal Nordic Walking e come agisca sul nostro corpo in modo più o meno diretto.
Come già ribadito, uno dei punti di forza di questa disciplina è la sua completezza dal punto di vista della percentuale di muscoli allenati. Il NW, infatti, aiuta moltissimo tutti coloro ai quali serve un allenamento omogeneo sul fisico o vogliano rafforzare determinati muscoli per aiutare la postura.
Alcuni studi sembrano consigliare questo sport anche per chi ha disturbi della muscolatura più seri, come la fibromialgia. Ovviamente, nessuno crede che possa sostituire la medicina, tuttavia questo tipo di attività fa lavorare il corpo agevolando la risoluzione a vari problemi. Le persone che si sottopongono a un allenamento costante di NW (2 volte a settimana per 15 settimane) hanno una riduzione della stanchezza generale, un aumento della forza e una diminuzione notevole della frequenza cardiaca.
Alcuni hanno riscontrato che, praticando un allenamento come questo e regolando l’alimentazione, si ottiene una maggiore sensibilità all’insulina, dato che risulta fondamentale nella lotta contro il diabete.